A piedi nudi, sui sassi.

Ascoltare è camminare a piedi nudi, sui sassi. Il piacere della pelle che si solleva nel passo che procede, mentre altra pelle aderisce reggendo il peso, assaporando aspra concretezza. Per ogni passo un piede vola, mentre l’altro fa l’amore con la pietra. Ogni tanto è necessario fermarsi, prender tempo per recuperare sensibilità e allo stesso tempo proteggersi dal troppo sentire. Ci vuole amore per sé, per non farsi male. Non si può dar responsabilità al sentiero, quando si è affaticati. E neppure alla pioggia, se scende. O al sole, se arroventa il suolo. E al vento, quando sospinge. E se si inciampa, che sarà mai? In fondo si può camminare su un prato morbido e verde. Su sabbia bianca sottile come talco. Su marmo liscio e bianco.  Ad ognuno il proprio percorso, con propria misura, con competenza.
Io ascolto così. Ti ascolto così, a piedi nudi, sui sassi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...