Altro giro, altra corsa.

Altro giro, altra corsa. La velocità con cui le persone vengono sostituite, la dice lunga sulla superficialità dei rapporti, comunque la si voglia raccontare i fatti parlano chiaro. In questa sera di incontro tra donne, su quattro ben tre hanno affermato che magari fosse possibile poter seguire il bisogno di aver continuamente nuove teste e nuovi corpi da esplorare. Già. Il bisogno di correre avanti, inebriarsi della novità, della scoperta,  precorrere la bellezza che frequentemente  è solo giovinezza. Mi chiedo spesso il perché di questo nichilismo diffuso, di questo agire come se ogni cosa dovesse necessariamente declinare nel nulla, questa  negazione di un possibile senso delle cose. Mi chiedo se poi è possibile che davvero la meta ambita sia questo sedurre e/o lasciarsi sedurre, oppure si tratti di forma resa vincente dalle consuetudini consolidate nei tempi. Vero che ogni incontro con l'altro è esplorazione di parte di noi stessi, in questo è affascinante la possibilità della varietà. Eppure è anche vero che non tutti sono specchi fedeli, troppe manovre perché l'immagine riflessa possa ritornarci indietro non distorta.

Tento una comprensione che da sempre mi sfugge. Nell'incontro di questa sera tra donne son rimasta zitta, perchè non stavo tra sciocchine in cerca di parole per riempire vuoti. Stavo con Donne con neuroni e simpatia da vendere. Teste pensanti. E d'un tratto m'è sembrato che il mio respingere, restare fedele ai miei sentimenti, alle mie nostalgie, ai mie riti….fosse proprio puerile, fuori tempo, fuori moda, fuori senso.

Altro giro, altra corsa. E' come un tam tam, tutti lo indicano come la soluzione di ogni difficoltà d'amore.

A me rimane come un punto di domanda un po' di sghimbescio, spinto di lato dal dubbio, invece, di un qual certo spaesamento, decadenza,  che prende nelle relazioni (e non solo in quelle amorose).

[mi si dice che il troppo ragionare rende la donna poca seducente. so scrivere anche in modo tale da far rabbrividire qualcos'altro che non siano solo i neuroni di chi ascolta, già sperimentato e in fondo pure abbastanza semplice. è che mi piace il complicare e amo chi sa…poi…ça van sans dire….semplificare.]

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Altro giro, altra corsa.

  1. ma la stessa cosa un po' succede anche in campo amicale e anche commerciale si ha sempre bisogno di cose nuove 
    io le cerco sempre nei mercatini perchè sono le cose che hanno superato le ingiurie del tempo quelle che mi affascinano maggiormente 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...