Lattuga.

Mi chiedo se debbano capitare tutti a me gli intelligentoni del mondo, che ritengono che dopo aver letto due mie minchiate sul blog o su mister facebook, o aver chiaccherato insieme a cena di due cose dico due della mia vita, ecco, dicevo ‘ste persone qua ritengono di sapere di me più di quanto non sappia io e mi prescrivono la ricetta della felicità così come quel demente del medico di mia mamma prescrisse un aerosol alle 12 del mattino e lei alle venti vaneggiava per una meningite fulminante che la costrinse a quattro mesi di coma profondo.

Ascolto tanto, forse troppo. Dovrei prendere l’ultima lettura che ho accanto al letto ‘L’arte di ascoltare’ e buttarla nel cesso. Perchè a forza d’ascoltare, e prendere sul serio quel che mi si dice, evidentemente passo per cretina e si pensa di potermi tenermi buona e tranquilla con due parole di moine e risolvere così la mia vita ingarbugliata. Ho altra pasta, io. Per favore, me lo si conceda. Non cerco soluzioni e tantomeno soluzioni facili o facilmente gratificanti. Ne ho piene le tasche di parole vuote, di buonismo marcito, di counselor delle ultime due battute con soluzioni buone per ogni cosa. Che mi verrebbe da dire: oh…ohhhhh…ma ascoltavi me o te stesso ( o te stessa che mica le donne, soprattutto amiche, son diverse)?? Perché se ascoltavi me…io parlavo d’altro!

E soprattutto: non sono la lattuga che prima di acquistare ne tiri via le foglie marce e tieni solo il cuore bianco e croccante. No, grazie. Ci sono altri banchetti al mercato, altre lattughe, altri prezzi. Circolare, please.

Annunci

7 Pensieri su &Idquo;Lattuga.

  1. Mi riconosco come ennesimo “intelligentone” che ti è capitato e accetterei volentieri l’invito a “circolare please” alla ricerca di altre “lattughe” se non fossi stato stregato dalle “opinioni di una clown”. Sincera e impetosa Li.

    • Già…ok…ora mi verrebbe facile rispondere che sì, non hai visto male, carciofo, ma di quelli di Valledoria, zona vicina alla mia città, nota per la produzione di carciofi spinosissimi, molto saporiti, dal cuore delicatissimo e profumato….però il gioco sarebbe troppo facile.A chi non piacerebbe far immaginare di sé un qualcosa da scoprire, di infinitamente invitante e accogliente? Invece dubito di essere proprio così come sembro, morbida finché non si prova ad assaggiare, un carciofo fatto ad insalata senza buttare via niente, ad ogni boccone si rischia di sputar via spine. So che sorridi , ma intuisci che c’è del vero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...