Attimi di insostenibile verità.

Pulsa il sangue nelle orecchie. Lo sento, energico, invadente. Si tende ancora una volta lo stomaco. Le nocche bianche contratte nell'afferrare qualcosa che possa sostenermi. Mi piega la forza di quel che sento. Poi piano passa, la mano sposta i capelli scomposti dal viso, un po' di acqua fresca, il respiro sotto osservazione porta quiete.

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;Attimi di insostenibile verità.

  1. E' vero Alessandra, è come dici.
    Siamo come questa barca a vela. In mezzo al mare.  Ma quanto sentire, nella quiete che segue la tempesta, con quella luce intensa e calda che permea  ogni cosa.

  2. non so se è di dolore…ma è un mare difficile per me, questo sì. non mi pare di avere una vela Simpal, sono io vela e non so che trasporto.
    (uh come sono allegra… :))
     

  3. non so se è di dolore…ma è un mare difficile per me, questo sì. non mi pare di avere una vela Simpal, sono io vela e non so che trasporto.
    (uh come sono allegra… :))
     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...