Con delicatezza…


 

Provo a prendermi tra le mani, provo a ripartire da me. Tento una delicatezza dimenticata, spersa tra delicatezze mancate, non ricevute, non viste, non riconosciute. Impegno l'attenzione affinchè ogni nuovo giorno segni almeno un nuovo gesto, un nuovo 'no' o un nuovo 'sì', ma che sia rivolto a me. Pettino i miei capelli senza strappare, almeno ogni tanto ci riesco. Spalmo la crema trattenendo la fretta, una volta alla settimana si può. Ascolto il sollievo delle piccole decisioni, senza giudicarlo. Accarezzo le non decisioni, dicendomi: 'arriverrano'. E' faticoso. Ci perdo la testa e le forze dietro questa cosa. Dove sono? Che mi è accaduto? Quando tutto ha iniziato a rovesciarsi, a danzarmi intorno, scivolare, trasformarsi? In che modo? MI ritrovo come a prendere un neonato tra le braccia senza averne dimestichezza, paura di far male, di far danno. Però… mi sento 'qui'. Son qui. Ora. Senza sapere da che parte prendermi, solo proteggendomi. Almeno questo, almeno ora. Ma parto da 'qui'. Sola. Senza famiglia, senza amici, senza amori. O con tutto questo, anche sì, ma non come immaginavo, come desideravo, come sognavo. Provo a partire da 'qui'. Senza una marea di cose. E con tutto un mare intorno che ho mio malgrado dovuto imparare a osservare, ascoltare, deludermene, collocare, selezionare, selezionare, selezionare. Con me, poltiglia tra le mani. Per ora mi tengo solo tra le mani, così. In mezzo a questo mare.
Ora.


 

Annunci

8 Pensieri su &Idquo;Con delicatezza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...