Ambisco alla diminuzione. Che mica è un obiettivo, no, tutt'altro…è una resa. E' come aver creato un recipiente grande sempre più grande, plasmato con i pollici, levigato, assottigliato per far spazio, una bocca larga larga per accoglierci dentro pezzi anche grossi. Ma la materia quella era…espandi, espandi è diventata sottile sottile. Non regge il peso. Accoglie e c'è spazio spazio, ma non regge. Non regge. Secondo me non regge. Come si ritorna indietro? Meno spazio in questo cuore. Meno amore, meno dolore, meno di tutto.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;

  1. Io ho vissuto con poco spazio e molto spessore…praticamente un vuoto tutto pieno.Ora che piano piano si assotiglia lo spessore e faccio spazio ogni tanto ho le vertigini, come quando ti ritrovi in un vuoto tutto vuoto, ma se me lo chiedessero, credo che no, indietro non tornerei.son contorta, ma so che con te posso. ;O)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...