DSCN1727Ho camminato a lungo. Avendo l'abbigliamento adatto, avrei corso sino a farmi scoppiare i polmoni (il che significa che avrei corso per qualche decina di metri, ma queste ora sono solo sottigliezze). Il punto è che il camminare non mi porta là dove vorrei andare.

Vorrei un percorso che mi riportasse indietro. Non nel tempo, no. Vorrei ritornare nella convinzione che basta dire pane per mangiare, amo per amare (citazione della stupenda poetessa Pitzarnick). E soprattutto basta sentirsi dire pane per credere che si è sazi e amore per credere di esser amati. E così ancora per altre mille e più parole. Per lungo tempo lo credetti ed il crederci mi rese felice. Ottusa e felice. Fu un bel periodo, un bel vivere. Poi, chissà come e perchè, la smania di conoscermi, di scavare, di dire, fare, pensare, incontrare. Forse ho scoperto troppo ed i giochi non mi divertono più. Forse ho scoperto troppo poco e per questo molto mi pare estraneo. Tra un forse e l'altro, la sostanza è il mio stare ferma, ora. Incapace di accontentarmi del meno di quel che credo di conoscere, incapace di credere che quel che so possa condurmi da qualche parte.

Presuntuosa. Ed infelice.
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...