Dedicato alla tua tristezza.

"Chi ricordava più quanto amore c’è laggiù, sotto l’involucro impermeabile della pelle? Chi ricordava più questa sensazione, quando l’anima si riempie e trabocca fino a raggiungere gli argini del corpo? Perché io ero un bambino pieno d’amore – che strano, non ci ho mai pensato con tanta semplicità."

David Grossman – da "Che tu sia per me il coltello" – (lettera del 16 agosto).

 

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;

  1. Bello, vero? 🙂 Son felice ti piaccia, non per tutti è così. L’intero libro a me è piaciuto moltissimo, l’ho divorato. è a tratti faticoso da leggere,ma ricco di momenti di una tale poesia…e verità…che incantano.
    Bacione Anice 🙂

    Anonimo:  prego.

  2. Ancora una volta resto affascinata dall’affinità…
    proprio venerdì ho iniziato "Qualcuno con cui correre" proprio di Grossman, che stava da un paio di mesi sopra il mio comodino.
    Forse qualcuno mi ha invitato a prenderlo in mano per via telepatica?
    ci sentiamo presto bellezza.
    che ho voglia di abbracciarti in silenzio.
    bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...