Tengo fatica.

Tengo marcado en el pecho,
todos los días que el tiempo
no me dejó estar aquí.

V. aveva credo poco più di novant’anni. Stava in una casa di riposo, capelli bianchi, occhi splendenti. Batteva le mani al ritmo delle nostre scalcagnate canzoni. Sorrideva sempre.E’ rimasta 15 giorni in un frigo. Dalla casa di riposo non son riusciti a rintracciare i familiari.

Tengo una fe que madura,
que va conmigo y me cura
desde que te conocí.

G. ho scoperto ieri che ha 19 anni. Me l’hanno detto mentre cercavano di sentirgli il polso.Siamo arrivate e stava male. Due infermiere per un reparto senza medici.E’ stanco e sorride sempre troppo poco. L’hanno portato via in ambulanza. E scaricato al pronto soccorso. Il "bambino" è rimasto su un lettino, in attesa. Solo. Lui non parla.

 Tengo una huella perdida
entre tu sombra y la mía,
que no me deja mentir.
Soy una moneda en la fuente;
tú mi deseo pendiente
mis ganas de revivir

Se sei povero, vecchio o malato non conti niente. Sei un disturbo, un fastidio da mettere via. Sei una quadro mal fatto dal quale distogliere lo sguardo. La puzza per cui turarsi il naso. Il clacson imperioso per il quale tapparsi le orecchie. 

Tengo una mañana constante
y una acuarela esperando
verte pintado de azul.
Tengo tu amor y tu suerte
y un caminito empinado.
Tengo el mar del otro lado:
tú eres mi norte y mi sur

Adoro questo brano della Estefan. Lo ballerei a piedi scalzi anche per la strada. E mentre mi raccontano di V., mi si snocciolano le note in un’immaginata danza del bacino. E mentre G. è sul letto, seminudo, e a noi manca il respiro per la paura di quel che potrebbe accadere, mi riesplode la musica nella testa.

Hoy voy a verte de nuevo
voy a envolverme en tu ropa,
susúrrame en tu silencio
cuando me veas llegar.
Hoy voy a verte de nuevo,
voy a alegrar tu tristeza:
vamos a hacer una fiesta
pa’ que este amor crezca más.

Tutto si intreccia. Angeli e demoni. Vita e morte. Tutto è. Mi affanno nell’invano tentativo di riconciliare gli opposti. Mi esaurisco nel perdermi e riacciuffarmi continuo.

Tengo una frase colgada,
entre mi boca y mi almohada,
que me desnuda ante ti.
Tengo una playa y un pueblo
que me acompañan de noche
cuando no estas junto a mí
.

Dedicato a V. e G. che, potendo, avrebbero danzato con gioia stupita questo ballo con me.

 

 


 

Tengo una frase colgada,
entre mi boca y mi almohada,
que me desnuda ante ti.

 

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Tengo fatica.

  1. adoro questa canzone. E’ stata una delle prime musiche che sono riuscita a sentire…non ascoltare…e danzare, senza preoccuparmi di cosa potesse pensare chi mi stava attorno. E’ una musica capace di cambiare il colore di ciò che c’è intorno…e di sfumarne i contorni.Forse è di questo che abbiamo bisogno…ti abbraccio musica

  2. canzone potente, anch’io entro in un’altra dimensione quando la ascolto, quest’estate poi è la mia colonna sonora…
    strana e bella l’associazione con G. e V. … brividi su brividi… estasi e impotenza… impotenza…
    e amore, tanto.
    Mimmi.

  3. ma guarda come andiamo sempre insieme noi due…
    io questa canzone l’amavo, in un’altra vita. mi piaceva ascoltarla, e probabilmente mi piacerebbe ancora, se avessi il coraggio di riascoltarla. è una delle tante canzoni sulla mia vita che un po’ mi fanno paura. troppo intense, troppo vere. e troppo simili a quelle che piacciono a un’altra persona, a cui non voglio più assomigliare.
    ti abbraccio…poi ti indicherò la spiaggia 😉

  4. Mi interessa parecchio che associ pensieri potenti e tristi come questi ad una musica da ballare, mi parla della persona che sei.
    E, tra parentesi, questa canzone fa parte della mia crescita, un poco. Grazie per avermela riportata indietro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...