Ehi…ascoltami…

Sdrammatizzami.

E di tenerezza

stupiscimi

[tu che a volte sei così tanto me, da stordirmi] 

 

Tutto il resto….tutto il resto c’è. E non saprei immaginarlo più perfetto di così. 

Annunci

40 Pensieri su &Idquo;Ehi…ascoltami…

  1. ** ale e quero
    bimbe mie e che scrivo a fare se non provare a condividere un po’ del bello che mi accade?
    va be…ammetto….scrivo pure per mandare qualche messaggino ;))…
    abbraccio per voi

    ** oldie
    ehi discolo di un oldie, non provocare!! 😀


  2. Lasciò quella scia di entusiasmo che lo contagiò in quella manciata di minuti.

    Due occhi pieni di sonno si avvicinarono per salutarlo.

    Erano occhi stanchi
    ed a loro modo
    perfino avviliti.

    Ma quella straordinaria presenza
    e la stessa esperienza in sè

    avevano cosparso ovunque su quel viso da troppo tempo disincantato
    mille coriandoli di luce,
    di speranza
    e di progetti che trasudavano di entusiasmo.

    Era un mattino radioso.

    E tutto
    nei dintorni sapeva di radioso.
    di magico.

    Perchè la sensazione che aleggiava ovunque
    sussurrava con dolce prepotenza

    che tutto era possibile,

    perfino l’inimmaginabile.

    In quella manciata di minuti
    entrambi si resero conto di ciò che
    avevano già percepito
    giorno dopo giorno….

    quell’osmosi
    quell’assoluta identità di sensazioni

    dove fino a quel momento
    l’erotismo
    non aveva avuto nulla a che spartire….nonostante i soliti brussi “collegiali”..

    loro erano abbastanza intelligenti da non farci caso.

    Riuscirono a dirsi poco e niente.

    Ma cosa avevano da dirsi
    se non la semplice conferma di ciò che sapevano già
    di entrambi….?

    due amici che erano molto più che amici.

    senza travalicare comunque l’amicizia.

    il tempo comunque incalzava.
    già era poco.
    e in circostanze come quelle
    sembrava ancora di meno.

    Lui la riaccompagnò
    e la salutò
    con la promessa reciproca che si sarebbero sentiti
    come al solito.

    Se non fosse per quel benedetto diavolo….
    che quando meno te lo aspetti
    ci mette lo zampino.

    accadde poi qualcosa di tanto inverosimile
    quanto assurdo

    che nessuno dei due

    nonostante la loro intesa
    volle credere nè poteva immaginare.

    qualcuno si intromise per i propri motivi.

    lui lo capì poco dopo…..
    ma…dopo averle manifestato i suoi dubbi e le sue perplessità..

    dubbi in apparenza verosimili e perfino plausibili.

    ma solo che si fosse soffermato a ragionare un pò di più

    avrebbe sicuramente dato eco
    agli appelli di lei…alla sua stizza…ed alla sua delusione…

    quando l’uomo capì cos’era successo
    veramente
    era troppo tardi per dire qualsiasi cosa.

    e infatti lui non disse più niente.

    lentamente si eclissò nel nulla
    lasciandola nella convinzione che
    lui fosse solo un delirante,
    ipocrita
    a caccia di chissà cosa.

    E’ amaro quando accade qualcosa del genere.

    Ed è ancora più amaro quando ti tocca tenerti tutto dentro.

    consapevole che il giudizio dell’altra persona
    su di te
    è lontano un miglio dalla verità.

    e fu così che all’uomo non restò
    che augurarle tanta felicità.

    che altro?….

    consapevole che non l’avrebbe incrociata mai più.

    Del resto lui aveva ancora un passato doloroso con cui faceva i conti.

    E ciò che non si perdonò mai
    era di averla vista coinvolta in cose che non li riguardavano affatto….

    ….che non la riguardavano..

    Anche se comunque lui non era stato l’artefice di quanto era accaduto….

    tutto
    comunque
    era accaduto.

    questo
    alla resa dei conti
    è ciò che resta….

  3. Mò, pure bimba! :§

    Condividere è bellissimo, fallo quanto vuoi 😀

    Tutti, chi più chi meno, infilano messaggi nei post..solo che le persone alle quali sono diretti non leggono mai…per fortuna direi 😀

    Molto amara ma vera saganne 🙂

    Buongiorno 🙂

  4. **saganne
    Questo racconto sa davvero un po’ dell’amaro della vita Saganne, di quel perdere, sciupare delle cose per direi….distrazione. QUel distrarsi presi da altri pensieri, preoccupazioni, istinti, deliri che nulla hanno a che fare con l’esperienza, incontro o altro che si vive. In realtà la vita è molto più semplice di quel che la nostra mente concepisce ed il nostro agire sembrerebbe far apparire.
    Ho anch’io molto il senso del tempo che fugge, delle cose che se poco curate posso svanire nel nulla, dei passettini sbagliati fatti incautamente dai quali tanto si vorrebbe a volte tornare indietro…e non si può, non si può. Anche volendo non si può.

    Credo però anche che alla fine i conti son da fare con se stessi, con la propria coscenza. Non ho ancora incontrato nessuno che non abbia mai sbagliato, certo più e più volte ho incontrato e incontro chi NON si rende conto e neppure dubita di averlo fatto (lo sbagliare).
    Il peso è il giudizio di noi su noi…e bisognerebbe liberarsene.
    Bisognerebbe (ma lo dico anche per me :)) assumersi la responsabilità di imparare ad amare sè da sè stessi, senza cercare a tutti i costi il consenso altrui.

    Poi Saganne…serenità. Questo ci vuole. Accogliere ogni cosa che accade con animo sereno. Anche sapendo che non sempre è possibile tornare indietro.

    Oh mammina…’sto racconto mi ha fatto diventare troppo seria!!
    Buona giornata 🙂

    **sole
    eccoti! Ti pensavo ormai in vacanza!
    Allora…la chiamo ‘sensazione di infinito’ Sam. Ma sono momenti, per l’appunto. Qualcuno mi dice che la felicità sta nel tentare di rendere questi ‘momenti’ più lunghi possibile…altrimenti sono solo emozioni, belle, ma che svaniscono.
    Un abbraccio (ma perchè abiti così distante?Con te mi vien sempre voglia di approfondire le cose!)

    **spazzolaephon
    magari fosse un virus!!
    Però…però la felicità a me pare sempre un po’ dolente, come se portasse insita in sè la conoscenza della sua fugacità… 🙂

    ** Fiore
    …ed è anche la parte più importante del post. Perchè a volte siamo un po’ ‘pesanti’, ma basterebbe proprio poco per dissolvere il nostro vorticare…e spero non ti dispiaccia quel ‘siamo’ Fiore, ma a volte davvero mi sento molto simile a te.
    Bacio a te Fiore. Che sia presto quel momento giusto. 🙂

  5. Mò pure invisibile!
    Sto apposto!
    La mia autostima s’è andata ad impiccare all’albero più alto! :§

    Vogliamo mettere l’incontinenza?
    …non è che puoi evitare tutte quelle esse? :§

    Bello ispirare nomignoli..di solito ispiro altro 😀

    Un abbraccio Plistola 😀

  6. Ma certo che ci sono! Il mio augurio era rivolto agli altri e a me la spintarella a prendermi una pausa dallo scrivere… mi riuscirà?! ;O
    Una gitarella sul lago no?! Sarebbe bello, sono convinta che ci sarebbe da chiacchierare ma anche da ridere!;) Quel qualcuno non sbaglia del tutto…felicità relativa o duratura? Noi conosciamo e sappiamo benissimo quale sia la prima, la seconda ahimé sembra un traguardo spesso irragiungibile…

  7. Amarsi da sé???

    Cos’è… un invito all’autoerotismo???

    😉

    Noi – per noi stessi – siamo quello che pensiamo di essere.
    Ma noi – per tutti gli altri – siamo quello che loro pensano noi siamo.
    E si sa che in realtà non siamo ne uno ne l’altro, ma siamo anche entrambi.

    Per cui non si può esimersi dalla paura del giudizio altrui, in quanto quel giudizio ci descrive, magari meglio del nostro.

    L’accettazione – forse – è il segreto. Saper accettare il nostro giudizio, quello degli altri, e quello che ci accade nella vita. Dando ad ogni cosa il giusto peso.

    E difatti io mi son messo a dieta 🙂

  8. DANI….terribile!! ;-D
    Non era, ma ben potrebbe essere un invito all’autoerotismo, strumento anche questo indispensabile di buona conoscenza di sè!

    Per il resto….per il resto del tuo commento quasi mi vien da farne un post. Non condivido del tutto…il giudizio altrui è sempre troppo condizionato da fattori esterni a noi….ci vorrebbe il giudizio di un osservatore esterno e sconosciuto…ma comunque il giudizio sarebbe influnzato dal suo conosciuto e/o vissuto. No, credo che bisognerebbe evitare di dar retta a qualsiasi giudizio, proprio o altrui o saperli vivere come non definitivi, non esausitivi, non certi.Siano questi negativi o positivi (che poi dubitiamo sempre e solo dei primi, come che chi ci vede ‘belli’ abbia una maggiore obietività nel valutare rispetto a chi ci classifica ‘brutti’!!).

    Per la dieta…beh..insomma…buttar giù la pancetta è cosa buona e giusta. Come l’odore dei calzini, insomma! :))

    ** Sole
    …la seconda onestamente non riesco neppure ad immaginarla o prendere in considerazione che esista… mi pare già un sogno stupirmi di quella dell’attimo 🙂
    Un giretto al lago? Chissà….nulla è impossibile Sam :))

    **quero
    capisco il desideri di vendetta, ma mi chiedo: possibile che tra i tanti nomignoli carini possibili a me mi si debbano sempre attribuire quelli più brutti? grrrrr…..mi ricordi qualcuno tu… ;)))

  9. ah certo che occorre parlare al plurale in questo caso.
    ma io delego a questo luogo tutta la parte noir, lo sai, ho anche un bel sorriso che viene fuori spesso, fuori. Ti aveva anche un po’ stupita..

  10. Il bello di questo sono soprattutto i messagi in codice che si vogliono sempre inviare ma allo stesso modo non si vogliono far scoprire. Un controsenso di origine dubbia ma esistente.

    “Sdrammatizzami” un verbo strano da utilizzare come comando imposto ad un altro.. ma credo che sotto al primo velo, ce ne siano moli altri a spiegarlo, giusto? Di solito nelle piccole parole nulla è mai ome sembra, mai fermarsi alla prima interpretazione 🙂

  11. Uhuh..son tutta orecchie!..ops occhi! 😛

    Ps. Pli…non credo ti si possa chiamare con nomi cattivi..”Plistolina” va meglio? 😀

    Chi ti ricordo? :§
    Dimmi Nightmare..ti pregooooo!!

  12. ** scatto
    sorridono si :)…e c’è un che di complice e di istintivo…

    ** rosmualda
    no, non bisogna mai fermarsi solo alla superficie, i messaggi vanno comunicati…ma anche saputi cogliere! ;))

    ** Oldie
    oh senti…proprio qui lo devi svuotare? E cosa c’è dentro? No, sai…ho appena finito di far pulizie!

    ** quero
    regola namber uan: non si danno risposte a richiesta.
    regola number ciù: …boh?!?
    e quel qualcuno….oh..sei una curiosona eh (qualcuno di anonimo;))

    ** stazione
    grazie! e grazie della visitaufffff 🙂

    ** milit
    mhmm…direi di si 🙂

    ** prali’
    bella si…tu 🙂


  13. Più che distrazione
    direi

    “babilonie… consapevoli o meno…”

    nessuno di noi ( penso) è totalmente serio.

    Così come nessuno( credo) è
    totalmente superficiale.

    sono per lo più le circostanze specifiche
    e che ci riguardano
    giorno dopo giorno
    che ci si propongono
    a volte in modo serio
    a volte no.

    ma di certo( per quel pò che ti conosco)
    credo che anche tu non prenderesti
    con leggerezza
    un’eventuale torto( pur non voluto) che hai commesso ai danni di una persona a cui tieni.

    propenderei perciò
    per un termine più…..

    …..incisivo?……fai tu…

    affidabilità.

    ben tornata bella bambina.

    un sorriso.

  14. ** saganne
    …infine non ci riesco a girare intorno alle cose. E allora: nessuno è totalmente in un modo e figurati se lo penso proprio io che ne faccio filosofia di vita di questo e porca miseria no, non riesco a prendere con leggerezza proprio niente, neppure questo cazzo di mondo web. Mi sono spaventata, ok? E offesa. Non giriamoci intorno. Vittima anche tu? Non lo so, ma ci metto il beneficio del dubbio. Detto questo…grazie del bentornata, ma non sono una bambina e se qualcuno può chiamarmi bambina non è un conoscente con il quale ho preso un caffè una mattina. Donna…e anche urticante quando il mare si intorbidisce e non si vede bene il fondo. Che poi magari non c’è niente da vedere, però…
    Saganne qui sei il benvenuto, se credi. Ma se hai da dirmi qualcosa fallo in modo diretto, con pochi giri che finisco per non capire e mi agito di nuovo.

  15. “Donna urticante”.. splendida definizione.
    Se un giorno verrà l’occasione per utilizzarla, ti spiace se riproporrò queste due parole anch’io?
    Tranquilla, il copyright lo mantengo, se vuoi ti pago i diritti d’autore 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...